Le giornate si accorciano, l’aria profumata di olea fragrans si fa più fresca, maturano i fichi, cadono i ricci e tutto come per magia, cambia colore! Ecco l’autunno!

È la stagione dei colori, delle castagne e perché no, delle passeggiate. Oggi vorrei portarvi con me in 5 posticini che con il fogliage diventano speciali e i vostri bimbi si divertiranno un sacco.

Alla scoperta del bosco – Località Zambella (Poggio Luvinate)

Raggiungete in auto la località del “Poggio” sopra il paese dì Luvinate. Troverete un parcheggio sterrato sulla destra. Lasciate la macchina e tornate leggermente indietro sulla strada per imboccare il sentiero n. 10. Immergetevi nel bosco, lasciate giocare i bimbi con le diverse forme delle foglie, raccogliete materiale per poter fare poi qualche bel lavoretto a casa tutti insieme. Il sentiero è facile, senza salite, dopo poco vi troverete in un grande prato con una piccola casetta. Potete fermarvi a correre lì oppure potete proseguire per trovare la cascina Zambella. Dal parcheggio a qui ci metterete circa 30 min. (passo bambino). Se voleste spingervi più avanti potete farlo, la strada boschiva arriva fino al forte di Orino. Se avete bimbi molto piccoli consiglio marsupi e zaini al posto dei passeggini.


Vegonno – A piedi, in bici, col monopattino

Superato il paese di Azzate in direzione Daverio troverete indicazioni per Vegonno sulla sinistra. Imboccate la strada, superate il cimitero e dopo circa 300 mt troverete un parcheggio sulla destra (davanti a delle casette a schiera). Lasciate qui le auto e continuate a piedi sulla strada asfaltata. Dopo circa 150 mt sulla vostra sinistra si apre una distesa di prati. In mezzo ai campi di grano turco, le spighe e l’erba cucca passa una strada asfaltata che gira ad anello. Qui potete passeggiare, fare un giro con le biciclette o con qualsiasi mezzo con le ruote utilizzino i vostri figli per divertirsi! Fate solo attenzione ad una piccola interruzione dell’asfalto che lascia spazio a pochi metri di sentiero nel bosco. Assolutamente fattibile con i passeggini.

Villa Baragiola – Per raccogliere castagne e fare una merenda nella natura

A due passi dal centro di Varese, precisamente a Masnago, troviamo un piccolo parco gioiello che non tutti conoscono. Fruisce di un ampio parcheggio in via Caracciolo ( ingresso Museo Tattile) e di un altro in via Borghi. Qui potrete scoprire un parco meraviglioso con tantissimi alberi diversi, scoiattoli e se siete fortunati incontrerete anche una volpe che vive proprio lì! Ci sono dei bellissimi castagni che in autunno regalano i loro buonissimi frutti. Portate una coperta e godetevi una merenda immersi nei colori delle foglie d’autunno.


Dal percorso vita di Avigno alla chiesetta di S. Cassiano

Siamo ad Avigno più precisamente via Oriani. Subito dopo la farmacia sulla sinistra troverete un piccolo spiazzo per poter lasciare le auto. Da qui seguite le indicazioni per Velate. Davanti a voi un bel sentiero tra gli alberi con un divertente percorso a stazioni di esercizi per tenersi in forma. Sono esercizi facili che divertono i bimbi e li invogliano a proseguire per scoprire la tappa successiva. Arrivati alla sbarra di legno il percorso vita termina, ma non la vostra passeggiata. Proseguite tenendo la sinistra e seguendo sempre le indicazioni per la torre di Velate e S.Cassiano. Vi ritroverete nel borgo di Velate. Andate avanti fino al cimitero e sulla vs sinistra spunterà la vecchia torre medievale. Da lì il sentiero scende fino all’incantevole chiesina di S.Cassiano. Nel prato appena sotto ci sono delle simpatiche caprette a cui potrete dare qualche ciuffo di erba da sgranocchiare. Per tornare dal punto in cui siete partiti seguite la strada ciotolata, terminata questa, imboccate la strada asfaltata davanti a voi e percorretela fino in fondo. Troverete l’edicola e poco più dietro la vostra macchina.




Dalla Rasa alla Cascina della Tagliata per un pic-nic

Partite a piedi dalla chiesa del paesino della Rasa, seguite la strada che sale tra le abitazioni. Superato il lavatoio (alla vs destra) continuate dritto passando sotto i vecchi archi degli edifici. Una volta superati gli ultimi cortili delle case la strada diventa un sentiero. Tenete la sinistra e seguite per Bregazzana – Robarello. Dopo circa 30 min incontrerete delle rovine, lasciatele alla vs sinistra e proseguite sul sentiero alto dritto avanti a voi. Ancora 15 min di cammino e..MAGIA! Il bosco finisce e si apre una distesa di prato con una vista impagabile sulle cappelle del Sacro Monte, proprio sopra di voi. A dominare la piana la cascina da poco ristrutturata. É sede di laboratori ed eventi. Godetevi un pic-nic autunnale mentre i vostri bambini giocano liberi. Sconsiglio il passeggino.

Annalisa Battaini
Annalisa Battaini

Mi chiamo Annalisa Battaini, sono un insegnante di fitness. viaggiatrice per passione, mamma per amore. Vivo al motto di: “mangia, nuota, ama”! Mi piace muovermi ma, alla fine torno sempre a Varese.

1 Comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.