Geek Freelance

[Tech] La nuova Canon EOS 100D

La nuova Canon EOS 100D è l’alternativa alle “pesanti” ed ingombranti reflex. Le dimensioni di questa macchina sono decisamente ridotte quanto il peso, 570 grammi.

L’impugnatura è “stretta” ma permette di gestire facilmente i comandi. Interessante anche il sensore di prossimità nelle vicinanze del mirino, che permette di gestire le funzioni del monitor (accensione + gestione tattile). A livello di funzionalità mi sembra una buona macchina, offre autofocus, esposimetro, bilanciamento del bianco. La sensibilità ISO massima pari a 12800 (espandibile a ISO 25600).

Lo stabilizzatore ottico d’immagine riduce le vibrazioni della fotocamera e consente di scattare a mano libera, in condizioni di scarsa illuminazione, senza l’ausilio del flash. È inoltre possibile utilizzare velocità dellotturatore fino a quattro stop superiori rispetto al normale evitando le sfocature dovute dalle vibrazioni della fotocamera.

Per quanto rigurada la qualità dell’immagine, la EOS 100D offre un sensore APS-C da 18 Megapixels ed immagini di qualità. Un ottimo compromesso per chi cerca una macchina di “qualità” e delle dimensioni ridotte, soprattutto se associata ad un obiettivo 40mm, in alternativa già con un 18-55mm le dimensioni aumentano.

Notevole il  rivestimento Super Spectra riduce l’effetto flare e migliora la nitidezza, mentre l’apertura a sette lamelle offre uno sfocato gradevole e omogeneo per immagini assolutamente naturali.

Ed ecco qualche fotografia che ho scattato in Toscana presso la Certosa di Calci:

calci_04 calci_01 calci_06 calci_03 calci_02 calci_05

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.