Alla scoperta di ‘La Taue’, la learning tower di ‘Ettomio

19 Giugno 2019Frenci Bello

Come sapete sono sempre alla ricerca di prodotti di qualità da suggerirvi per i vostri bambini e soprattutto per il mio. Grazie ai consigli preziosi di Myriam mi sto appassionando alla filosofia montessoriana, e per questo motivo cercavo la perfetta learning tower per Bernardo, e l’ho trovata da ‘Ettomio!

Se vi ricordate qualche giorno fa su Instagram vi ho “spoilerato” un nome ‘ettomio e moltissime hanno votato nel sondaggio di non conoscere questo marchio, oggi quindi vi racconto qualcosa di più!

Il progetto ‘Ettomio nasce da queste parole di Maria Montessori. Il bambino impara facendo “da solo”. Un marchio che mi ha incuriosita sin da subito e conquistata in pochissimo tempo.

“Per aiutare il nostro bambino dobbiamo fornirgli un ambiente che gli consenta di svilupparsi liberamente”

Si chiama “La Taue” ed è unica sul mercato italiano perché oltre ad essere un prodotto di design, è ripiegabile! Inoltre da poco si è aggiudicata il premio di bronzo della categoria A’ Baby, Kids and Children’s Products Design Award. 

Dietro a questo prodotto c’è tanto studio, da parte di un brand di arredamento cognitivo per bambini, creato da Paola Bernardotto, mamma di Giuliano e Marcello (3 anni ed 1 anno), che sono i perfetti assistenti e “tester” dei prodotti che nascono da tanto impegno e passione.

Paola infatti, grazie ai suoi piccoli collaboratori sperimenta, testa e sviluppa soluzioni che possano rendere i bambini liberi e autonomi, proprio come vuole il metodo montessoriano.

La learning tower è uno strumento utilissimo per condividere i momenti “di vita quotidiana” con i nostri bambini, non solo in cucina per insegnare loro a fare “la pappa” ma anche in altri contesti come ad esempio quando il papà si fa la barba in bagno, o quando la sera si sta alla finestra per fare cucù e dire “Papà quando arrivi dal lavoro?”

Questa torretta poi ha un grande pregio, oltre che essere in multistrato di betulla e realizzata da artigiani, quello di non occupare spazio, e di essere riposta in una nicchia o dietro un mobile (le misure da chiusa sono: profondità: 20 cm – Larghezza: 45 cm – Altezza: 130 cm) quando non viene utilizzata. Per questo motivo la consiglio a chi ha un appartamento piccolo o comunque vuole ottimizzare gli spazi in casa.

L’unica learning tower che si chiude con una mano: e non potrai più farne a meno!

Sono certa che tra qualche mese, diventerà la migliore amica di Bibi che non vede l’ora di sperimentare questo nuovo oggetto, che col tempo si trasforma in una sedia o un tavolino.

Vi ho convinta? ❤

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post Precedente

Moda bimbi: i nostri brand preferiti made in Italy

17 Giugno 2019

Prossimo post

La riforma dell'assegno divorzile: la Camera approva

21 Giugno 2019