Geek book

Impariamo l’educazione alimentare con “Pappa con le carte degli animali”.

QUID+, la linea editoriale educativa firmata Gribaudo, per la collana ‘Prime Sfide’, lancia con la consulenza della dietista Verdiana Ramina il gioco ‘Pappa con le carte degli animali’

Quello della pappa sappiamo bene essere un momento ricco di significato e denso di emozioni.

Lo è per i genitori, che spesso si trovano ad affrontare dubbi e domande su diversi aspetti legati all’alimentazione e a tutto ciò che la riguarda, ma lo è anche per i bambini, che in quel momento non solo si nutrono ma scoprono e imparano.

© Verdiana Ramina

Il kit contiene (acquistalo qui)  35 carte dedicate a uno specifico alimento e corredate da simpatiche filastrocche da usare prima, durante o dopo la pappa per stimolare e rendere più coinvolgente il momento del pasto.

Completa il gioco il libro guida per gli adulti, realizzato in collaborazione con la dietista Verdiana Ramina, composto da una serie di consigli pratici per preparare al meglio genitori e figli al momento della pappa: creare piatti sani e bilanciati; scegliere cosa bere e quali stoviglie utilizzare; preparare l’ambiente per garantire la sicurezza a tavola; e, infine, coinvolgere il bambino in cucina. Sono inoltre suggerite numerose attività da fare insieme ai più piccoli per riconoscere e imparare i nomi dei cibi e degli animali illustrati, stimolandone la curiosità, ma anche coinvolgendoli nella preparazione della tavola e delle ricette.

Le qualità cognitive, intellettive, psicologiche, comportamentali, emotive e relazionali di ogni individuo nascono e si strutturano nella primissima infanzia o, più precisamente, nelle interazioni e nelle stimolazioni alle quali il bambino è esposto nei primi 5 anni di vita” – commenta l’autrice e ideatrice di QUID+ Barbara Franco – in questo periodo, il cibo può trasformarsi in un perfetto strumento di scoperta, sperimentazione e condivisione, in quanto non fornisce nutrimento solo al corpo, ma anche alla mente.” Continua la dietista Verdiana Ramina, consulente scientifica del progetto: “Attraverso la pappa, è possibile educare il bambino a una sana ed equilibrata alimentazione e porre le basi per la sostenibilità alimentare e ambientale. Il piatto sano si compone a partire dalla piramide alimentare, la quale ha valenza universale, così come le indicazioni generali per la creazione di piatti bilanciati: possiamo attuare uno ‘svezzamento per tutta la famiglia’, ovvero darci l’obiettivo di consumare, col tempo, tutti lo stesso pasto.

Attraverso quindi il gioco possiamo acquisire delle corrette informazioni che genitori e bambini impareranno in modo semplice e facile fin da subito, trasformando tutto in una abitudine familiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.