Mamma freelance: 5 consigli pratici per organizzare il lavoro

Nel gruppo WhatsApp della redazione di Geek Mum le altre mamme spesso mi chiedono: “ma tu come fai a lavorare da casa con un bimbo piccolo?”. 

La mia fortuna è di avere una nonna che si occupa di intrattenere Bernardo mentre io sono chiusa in studio a lavorare. Ma in particolare durante il lockdown quando è venuto a mancare il suo prezioso aiuto mi sono ingegnata per organizzare lavoro e Bernardo nello stesso momento, quindi spesso ancora oggi ci troviamo io a lavorare e lui a giocare per conto suo o colorare seduto alla mia scrivania.

A tal proposito ho scritto un post un post Smartworking: le attività per intrattenere i nostri bambini che magari può tornarvi utile! E su Il mio primo anno da mamma freelancer: 7 cose che ho imparato!

Sicuramente conciliare famiglia, lavoro e figli è un’impresa, però con un pò di fortuna, e soprattutto organizzazione si riesce a fare tutto (o quasi).

Ecco quindi 5 consigli pratici per gestire il proprio lavoro da freelance:

1) Pianificare ma non troppo

Organizzare il lavoro è fondamentale per ottimizzare il nostro impegno e soprattutto le risorse. Sicuramente gestirsi le giornate con una TO DO LIST è l’ideale per organizzarsi e soprattutto definire le priorità, anche perchè sappiamo bene che l’imprevisto è sempre dietro l’angolo. Per questo motivo ad esempio preferisco darmi “del tempo” in più dove possibile sulle scadenze così da avere del margine se mi trovo in ritardo rispetto alla consegna. Inoltre sono tornata dopo diversi anni alla “cara vecchia agenda” cartacea così da avere un planning settimanale che prevede il lavoro e gli impegni familiari. Così facendo riesco a gestire il mio tempo in maniera più facile.

2) Quanto vale il mio tempo?

Una regola fondamentale è “darsi un valore” sia in termini economici quanto personali. Questo aspetto è imprescindibile per poter acquisire clienti, valutarne l’impegno e quindi anche il tempo necessario per poterlo gestire. Ma soprattutto impariamo a capire se un lavoro non è abbastanza remunerato o al contrario magari prevede molta operatività.

3) Darsi degli orari e rispettarli

Una regola a mio parere molto utile è quella di fissare degli orari e rispettarli. Ad esempio io sono molto produttiva la mattina quindi ottimizzo il “grosso” del lavoro tra le 9.00 e le 12.00, poi ho una pausa pranzo, solitamente di circa 1 ora e mezza, dove spesso incastro anche una passeggiata all’aperto con il mio piccolo. Infine riprendo il pomeriggio, in questo caso non ho un orario preciso perchè dipende dai task da ultimare ma di base, tendo a finire il lavoro non più tardi delle 17.00 così da potermi dedicare alle faccende domestiche e la cena per marito. Facendo così concentro il lavoro nella settimana e raramente sono costretta a dover accendere il computer nel weekend.

4) Costruirsi una rete

Stringere legami con altre mamme o freelancer è sicuramente utile soprattutto per gestire i cambiamenti, ad esempio, come l’arrivo di un nuovo figlio. Delegare o organizzare il lavoro sapendo di avere un “cuscinetto” è sicuramente utile e ci permette di avere un piano B all’occorrenza. Inoltre condividere le proprie skills è utile per confrontarsi e poter gestire più attività insieme e offrire un servizio completo. 

5) Non smettere di studiare

Essere pronte, a riformularsi sul piano professionale, facendo formazione e quindi non smettendo mai di studiare. Questo perchè il mercato cambia molto velocemente, e quindi ad esempio dobbiamo essere in grado di far diventare centrali delle competenze che prima erano ai margini del nostro campo professionale.

Infine vi consiglio la lettura di un libro molto carino sull’argomento: “Mamme con la partita Iva. Come vivere allegramente la maternità quando tutto è contro”, di Valentina Simeoni.

Frenci Bello

Mi chiamo Francesca Bello, vivo a Varese e sono una Digital Strategist Freelancer con 10 anni di esperienza. Il mio lavoro consiste nella creazione di una strategia e di concept creativi in campo Digital e Social Media. Social Media Marketing e Management, Advertising, Graphic Design e sviluppo website. Da Agosto 2018 sono diventata mamma di Bernardo, e questa è stata l'occasione per trasformare il mio blog in un magazine dedicato a mamme e bambini. In questo progetto meraviglioso ho la fortuna di aver trovato persone speciali, che condividono nei loro post le proprie esperienze e (dis)avventure.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.