Geek Home

Diario di una quarantena in cucina (con i bambini): Banana bread


Ottava settimana in casa.
Tra le cose positive, in questo lungo periodo sospeso, c’è la prima colazione. Tutti insieme. A me è sempre piaciuto dedicare il giusto spazio a questo momento spesso trascurato.

Soprattutto da quando i miei bambini vanno all’asilo mi sembra un buon modo per far cominciare bene la loro giornata, e anche la nostra, prendendoci un momento per chiacchierare, per stare insieme.

Senza fretta, senza correre, senza uscire con un biscotto in mano da mangiare strada facendo, cercando di accompagnarli a scuola con il pancino pieno e provando ad indovinare i loro gusti che, in tema di colazione, cambiano spesso.

Questo prima del coronavirus.

Ma anche adesso. Nonostante non si esca di casa, il solo fatto di riunire la famiglia a tavola la mattina, magari davanti a qualcosa di buono, fa partire la giornata in modo diverso.

E in questo momento ce n’è un gran bisogno.

Potrebbe anche essere una delle buone idee da portare nella vita dopo il coronavirus, per chi non lo faceva prima. Ci si potrebbe anche prendere gusto.

E così, proprio pensando alle colazioni di primavera, questa settimana ho pensato di proporre la ricetta del banana bread.

Un dolce che riempirà la vostra casa di profumo mentre sarà in forno, perfetto da preparare e gustare con i vostri bambini, per accompagnare il vostro caffé del mattino, ma anche il loro latte, o spremuta.

Una ricetta antispreco che ci permette di utilizzare le banane mature.

Una soluzione per avere una torta pronta- che dura qualche giorno- in queste settimane in cui fare la spesa è più complicato.

Ingredienti:

4 banane mature, 200 gr.di farina, 120 gr. di burro, 120 gr. di zucchero, 2 uova, 1 bustina di lievito, 1 cucchiaino di cannella (se vi piace).

Tagliate le banane a fettine e schiacciatele (o fatele schiacciare ai vosti bimbi) con una forchetta, fino ad ottenere un puré.

In una terrina a parte unite lo zucchero e il burro- morbido ma ancora plastico- tagliato a pezzetti.

Montate con le fruste lo zucchero e il burro e unite, continuando a montare, un uovo alla volta.

Aggiungete la purea di banane, la farina, il lievito ed eventualmente la cannella.

Un ingrediente alla volta e mescolando delicatamente, meglio ancora se con l’aiuto di una spatola al posto del cucchiaio.

Versate il composto in uno stampo da plum-cake imburrato e infarinato (o foderato di carta forno) e cuocete a forno ventilato a 180° per un’ora.

Buona colazione!

Note da mamma in cucina.

Cosa possono fare i bambini nella preparazione di questa ricetta?

Sicuramente sbucciare le banane e poi schiacciare le fette con la forchetta. Se hanno l’età giusta, anche tagliarle. Le banane mature- come devono essere per un buon banana bread- si romperanno facilmente anche con un coltello di plastica per bambini o uno di quelli con la punta arrotandata adatti a loro.

Se sono abbastanza grandi – e abili nel farlo- possono poi aiutare il genitore a montare il composto con le fruste (di solito si divertono molto).

E certamente possono…mescolare!

A tutte le età preparare un dolce, maneggiare spatole e cucchiai ha sempre il suo fascino.

Il consiglio di GeekMum: potete gustare il vostro banana bread semplice, o accompagnarlo con la marmellata di frutta. Se amate le confetture, e ne avete in casa diverse, preparate piccoli assaggi accanto alle fette di dolce e giocate con i vostri bimbi ad indovinare il gusto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.