È cominciata la fase due.

La nostra quotidianità, come quella di quasi tutti i bambini e delle loro mamme, non è cambiata molto.

Passiamo sempre tanto tempo in cucina insieme, coloriamo molto, leggiamo favole, inventiamo giochi, costruiamo tende in salotto, mettiamo in fila le giornate esattamente come nelle ultime dieci settimane.

Per il momento abbiamo solo sostituito il turno di gioco nel cortile condominiale con un giro ogni tanto in monopattino nel nostro isolato.

Ma che conquista!

Dopo settanta giorni in casa è stato un regalo.

Aria, luce, sole e profumo di gelsomini. Persone che camminavano per strada- alla giusta distanza- e sorrisi sotto le mascherine.

Abbiamo aperto il portone su un mondo diverso che, al primo sguardo, sembra più attento, rispettoso, cauto. Come ora deve essere. E come vogliamo sperare che sia.

Per celebrare questo nuovo inizio ho deciso di non contare più le settimane della quarantena.

Ma non di smettere di cucinare insieme ai miei bambini. Anzi.

Questa settimana abbiamo deciso di insegnare i colori al nostro piccolo di casa e per farlo abbiamo immaginato un piatto.

Verde come la primavera, giallo come il sole, rosso come solo i pomodori estivi possono essere.

Ai colori, poi, abbiamo unito i profumi ed è venuto fuori un bel gioco.

Volete giocare con noi?

Ecco qui la pasta zucchine, zafferano e pomodorini.

Ingredienti:

5/6 zucchine piccole, 500 gr di pomodorini ciliegini, 1 spicchio di aglio, 1 o 2 bustine di zafferano a seconda del vostro gusto, sale q.b. e parmigiano.


Spuntate le zucchine e tagliatele per il lungo in più parti e poi a pezzetti piccoli (non a rondelle), fatele rosolare in padella con olio e uno spicchio d’aglio- ma ancora senza sale (lo sapete che è sempre meglio salare le zucchine quasi a fine cottura altrimenti buttano fuori acqua?)- a fuoco alto.

Quando cominciano a cuocere abbassate il fuoco al minimo e coprite con un coperchio.

Lasciate cuocere.

Nel frattempo lavate i pomodorini, tagliateli a metà e metteteli in una ciotola a parte in modo che perdano la loro acqua.

Quando le zucchine saranno circa a metà cottura aggiungete lo zafferano e poi salate.

Infine aggiungete i pomodorini, salate ancora un po’ e cuocete per circa 8/10 minuti.

Cuocete la pasta che preferite, ma scegliete una pasta corta, e scolatela un minuto prima del tempo.

Passatela in padella, a fuoco vivace, insieme alle zucchine, allo zafferano, ai pomodorini.

e una dose generosa di parmigiano grattugiato.

Fate saltare bene la pasta così condita in padella per 1 massimo 2 minuti e poi servite.

Note da mamma in cucina: cosa possono fare i bimbi nella preparazione di questa ricetta?

Se hanno l’età e sono abili nel farlo, sempre sotto la guida di un adulto, possono tagliare con un coltello adatto, con la punta arrotondata, i pezzetti di zucchine (che avrete già diviso a metà o in più parti) e i pomodorini.

Il consiglio di GeekMum: usate questa ricetta per accompagnare i bimbi più piccoli alla scoperta di colori, sapori e profumi. Con gli occhi chiusi potete giocare ad indovinare il profumo dello zafferano passando una ciotola sotto il nasino, scoprire che nella bustina è di colore rosso ma poi- magicamente- in padella colora tutto di giallo. E ancora i bimbi si possono allenare a riconoscere il verde delle zucchine e il rosso dei pomodori e fare amicizia con questi ingredienti.

Last but not least, spesso è una pasta che viene apprezzata anche dai bimbi che non amano la verdura. Provare per credere!

Lucia Massarotti
Lucia Massarotti

Sono nata a Milano e quest’anno spegnerò -con gioia!- quaranta candeline. Dopo la laurea in Giurisprudenza e qualche bellissimo anno passato a lavorare in uno studio legale ho capito che il diritto non era la mia strada, ho lasciato i codici e ho scoperto che mi piace scrivere. Ho sposato il più straordinario compagno di viaggio che la vita potesse farmi incontrare e, insieme, siamo partiti per meravigliosa avventura: essere genitori di Enzo, nato sotto il sole dell’agosto 2015, e Matteo, che rende ancora più allegra la nostra famiglia dall’aprile 2018. Convinta del fatto che diventare genitori sia la nostra più grande occasione per crescere cerco, ogni giorno, di mettermi all’altezza dei miei bambini, di infilarmi nelle loro scarpine, provando a guardare il mondo con la loro stupenda curiosità. Dal gennaio 2019 ho aperto un blog, PiccolieCuriosi, dove racconto le mie avventure da mamma.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.