Ieri sera abbiamo iniziato il corso pre parto con la nostra ostetrica Cristina di cui vi avevo parlato in questo articolo. La cosa curiosa è che le altre coppie, più o meno in dirittura d’arrivo come noi non abbiano ancora comprato o montato nulla. Noi invece abbiamo iniziato con calma nei mesi scorsi a iniziare a cambiare qualcosa in casa per accogliere al meglio Bernardo.

Ammetto che mi sono fatta prendere dall’entusiamo sin da subito, raccogliendo idee e spunti su Pinterest. Oggi finalmente sono soddisfatta di come abbiamo organizzato gli spazi anche perché mancando 42 giorni non voglio arrivare di corsa e con l’ansia di esserci dimenticati qualcosa.

Ecco quindi come abbiamo deciso di organizzare la cameretta/studio e un angolo della nostra camera da letto.

LA CAMERETTA

Abbiamo optato per uno stile molto essenziale e minimal senza stravolgere troppo gli ambienti. Infatti avendo già una parete attrezzata con delle librerie abbiamo deciso di sfruttarle al meglio come guardaroba (viste le dimensioni micro di body e vestitini) si riesce ad avere tantissimo spazio sfruttando al meglio con scatole e contenitori.

Per questo motivo abbiamo organizzato due librerie Billy di IKEA con il guardaroba. Ho acquistato sempre da IKEA i
contenitori SLÄKTING così da dividere in modo ordinato tutti i body, le tutine, felpine, pantaloncini ecc. Sono molto comodi perchè essendo trasparenti è facile vedere cosa c’è all’interno.

Per gli altri accessori come i tiralatte e qualche scorta di creme ho scelto le scatole di cartone TJENA. Nei ripiani inferiori invece una buona scorta di pannolini, la vaschetta “portatile” di Stokke e qualche altro accessorio :-).

IL FASCIATOIO

Molto più che un semplice mobiletto, il fasciatoio è un complemento d’arredo completamente attrezzato per il cambio dei pannolini. Per questo motivo abbiamo optato per uno spazio funzionale in cui poter distendere Bernardo in comodità e avere a disposizione tutto il necessario durante il cambio con ripiani, contenitori e cassetti in cui conservare indumenti, creme e saponi tenendoli sempre a portata di mano. Tutto in ordine, quindi, e subito disponibile per l’uso. 🙂

La scelta è ricaduta sul fasciatoio STUVA/FRITIDS di IKEA che nel tempo si trasforma facilmente in un tavolo per giocare o in una scrivania. Mentre per personalizzare la parete ho scelto un poster super carino da Family Nation <3.

L’ANGOLO NELLA CAMERA DA LETTO

Infine abbiamo personalizzato anche l’angolo nella nostra camera da letto in cui mettere la culla che accoglierà Bernardo nei primi mesi. Sul tema ci sono stati temi discordanti, molti mi hanno consigliato la culla “attaccata al letto” come la next to me, ma sinceramente siamo più che convinti che la soluzione di avere la culla vicina al letto ma separata sia la scelta migliore.

Vorremmo far sì che il “distacco” sia già immediato così da abituarsi ad avere uno spazio tutto suo seppur vicino a mamma e papà. Per questo motivo abbiamo montato la culla Sleepi Mini di Stokke a fianco del mio lato del letto così da essere comoda di notte nel caso dovessi alzarmi ed avere tutto a portata di mano.

Infine ho attrezzato un comodissimo carrello RÅSKOG di IKEA con tutto il necessario per un cambio “volante” quindi con pannollini, body e cremine pronte all’uso. 🙂

Infine per la culla abbiamo acquistato il cuscino Koala Babycare consigliato per essere utilizzato dal primo giorno di vita sino ai 12 mesi di età e ideale, grazie alle sue dimensioni compatte, per essere utilizzato nella carrozzina, sulla sdraietta, nella culla oppure nel seggiolino auto, in tutte quelle occasioni di riposo in cui il bambino di questa età può incorrere sia di giorno che di notte.

Vi piace come abbiamo organizzato gli spazi?

Fatemi sapere cosa ne pensate nei commenti 🙂

Frenci Bello
Frenci Bello

Mi chiamo Francesca Bello, vivo a Varese e sono una Digital Strategist Freelancer con 10 anni di esperienza. Il mio lavoro consiste nella creazione di una strategia e di concept creativi in campo Digital e Social Media. Social Media Marketing e Management, Advertising, Graphic Design e sviluppo website. Da Agosto 2018 sono diventata mamma di Bernardo, e questa è stata l'occasione per trasformare il mio blog in un magazine dedicato a mamme e bambini. In questo progetto meraviglioso ho la fortuna di aver trovato persone speciali, che condividono nei loro post le proprie esperienze e (dis)avventure.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Geek Mum Magazine è un progetto nato da Francesca Bello. Oggi la redazione conta 9 editor, mamme e alcune di loro freelancer.