Vorrei raccontarvi la mia storia. Sono una mamma, una freelance, a mio modo “geek”. Si, si dai, la mia storia è curiosa.

Tuttavia…vi è mai capitato di avere di colpo la testa vuota e lo sguardo che scappa in alto alla ricerca di chissachè?

Ecco, questo è ciò che mi succede quando mi chiedono “dimmi qualcosa di te, chi sei, cosa fai?”. Dicono che succede a chi la letteratura definisce “multi potenziale”; è un concetto interessante quello di multi potenziale, una di quelle etichette che guidano i pensieri. Raffaele Gaito, noto Growth Coach, nel suo blog, approfondisce il concetto.

Torno al punto. Chi sono? Mi trasformo nella dolce Wendi e…voilà, a voi una favola che racconta di me.

Nessuno se lo aspettava. Nessuno è stato più veloce di lei. È una fredda mattina di fine anni ’80, c’è il sole e una bimba ha scelto di sorprendere tutti e catapultarsi nelle braccia della sua mamma un mese prima la “data di termine” (eh già, “scadiamo”, affrontiamo una fine ancora prima di nascere. Ci conviene saperle gestire le cose che finiscono. O, forse, saper riconoscere quelle che iniziano?). Ha gli occhi blu.

Capanne in giardino, giri spericolati in sella alla bici rossa e interi pomeriggi sui campi da basket quando solo un gelato fresco poteva distrarre dal gioco. Anni di giornate senza tempo hanno trasportato la bimba dai grandi occhi blu in un mondo che è un’infinita partita a Memori: sempre alla ricerca di quella carta che forma la nuova coppia, ma con un bottino di coppie ormai conquistato.

Ed eccomi qui, sono io, la bimba dagli occhi blu. Claudia. Laureata in Marketing, diplomata in Counseling e specializzata in Counseling Artistico Espressivo. Nasco professionalmente nel mondo aziendale: lavoro come Trade Marketing Specialist e successivamente come Human Resources Business Partner in alcune multinazionali italiane.

Scopro un talento grezzo: so aiutare le persone che si trovano in momenti di confusione o difficoltà professionale. Mi sposto nel mondo della consulenza e collaboro con una società di formazione manageriale dove conduco aule per lo sviluppo di competenze relazionali e manageriali. E ora?

Ora sono consulente freelance (il mio sito è www.altuopasso.com) aiuto chi si trova in momenti di confusione e passaggio professionale (singoli professionisti e team di lavoro): cambio o ricerca di lavoro, lancio di nuove attività e progetti, nuovo ruolo, nuove responsabilità, rientro al lavoro post maternità.

Unisco l’approccio analitico della markettara con il metodo di relazione proprio del counselor: pongo domande che aprono riflessioni, restituisco osservazioni che mettono in luce comportamenti, agevolo la ricerca di risposte e la presa di decisioni. Il tutto arricchito dall’utilizzo di due fantastici strumenti espressivi: l’arte e il gioco. Il risultato? Fare chiarezza sui propri obiettivi professionali e sulle risorse che si hanno per raggiungerli.

Chissà cosa direbbe la bimba dagli occhi blu se incontrasse la Claudia di oggi al chiosco dei gelati? Vorrebbe una Claudia diversa? A volte osservo Matilde, la mia bimba, e cerco di notare nei suoi occhi le emozioni mosse dai miei comportamenti per scovare i suoi pensieri (già perché ha solo otto mesi, non parla, al massimo spernacchia). È sorprendente riconoscere in lei quello sguardo curioso che guarda il mondo con semplicità e innocenza, senza chiedersi mai se questo possa essere diverso da com’è.

Sono alla fine di questo articolo, un po’ mi spiace, ci avevo preso gusto a stare in vostra compagnia: è stato un piacere incontrarvi, è stato un piacere immergermi nel mondo delle Geek Mums. Vi saluto e arrivederci alla prossima occasione insieme!

Claudia Bernasconi – www.altuopasso.com

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.