Ho deciso di raccontare le mie vacanze in questo post. Molti tra amici e contatti sui social mi hanno chiesto delle informazioni guardando le foto (meravigliose) che ho postato durante l’ultima settimana di Agosto.

Premessa, da quando ho circa 8 mesi assieme alla mia famiglia andiamo quasi tutte le estati a Valdaora (Olang) in Val Pusteria. Proprio per questa passione e amore che abbiamo per l’Alto Adige abbiamo ricevuto un “Diploma di fedeltà”. Quest’anno ho deciso di tornarci con il mio fidanzato, il quale da piccolino è stato proprio a Valdaora per qualche anno di seguito, sarà il destino 😉

Da provare a Valdaora c’è il Kron Arc Adventure, quindi tiro con l’arco in 3D nel bosco! Tra l’altro si può fare una lezione scontata grazie alla Valdaora Summer Card che offre diversi sconti anche sul noleggio biciclette.

In questa vacanza abbiamo deciso di visitare più città e luoghi possibili e spero di consigliarvi qualche posto interessante magari per programmare una vacanza la prossima estate, o se siete degli amanti della neve perché no anche quest’inverno.

Andiamo con ordine: la Val Pusteria in Alto Adige ai piedi delle Dolomiti comprende inoltre la Val Badia, la Valle di Tures ed Aurina e si estende fino al Tirolo Orientale con le Dolomiti di Lienz su territorio austriaco. Sulla cartina ho appuntato le tappe che abbiamo fatto e qualche consiglio utile 🙂

Tra i luoghi più belli da visitare in assoluto c’è il Lago di Braies con le sue sfumature verde smeraldo. Sulla palafitta all’ingresso si possono noleggiare le barche di legno, inoltre il lago è completamente circondato da un percorso che costeggia le sponde, ci si può fermare in alcuni punti panoramici per ammirare il paesaggio mozzafiato.

Subito prima del Lago, vi consiglio un “pit stop” alla Fabbrica di Alpe Pragas in cui vengono prodotte marmellate, composte, mostarde e sciroppi. Oltre alla fabbrica, c’è un meraviglioso SHOP e un’area relax con un tocco di design e profumi di montagna tra cui la lavanda ed il Pino Mugo. Consiglio di acquistare le candele ed ovviamente le marmellate 🙂

Altra tappa obbligatoria sono le Cascate Riva a Campo Tures che nascono da torrente da cui prendono il nome per precipitare sulle pareti rocciose.

Una giornata è da dedicare alle Tre Cime di Lavaredo che si raggiungono seguendo le indicazioni per Dobbiaco prima e Lago di Misurina poi. Se si sceglie di salire in auto fino al rifugio Auronzo a 2.320 metri si paga un pedaggio di 24€ se volete risparmiare c’è l’autobus che parte dalla base a 8€ a/r. In circa 4 ore si riesce a fare il giro completo delle Tre Cime di Lavaredo, una bellissima escursione!

Da non perdere una passeggiata nella via Centrale di Brunico, cittadina medioevale, tra negozi tipici (consiglio Franz) per le tovaglie tipiche, ma anche piccole boutiques e caffè il tutto avvolto in un’atmosfrera che invita a passaggiare nel centro storico. La via Centrale è famosa soprattutto in inverno quando si riempie di bancarelle per i tipici Mercatini di Natale, che attirano ogni anno moltissimi visitatori.

Altro luogo di interesse sono le piramidi di terra a Perca a circa 1.550 m che rappresentano la più suggestiva conformazione di roccia in Val Pusteria. Le piramidi si raggiungono facilmente in auto per poi salire a piedi su un’ampia strada asfaltata per poi immergersi nella natura e poter fotografare queste curiose “opere” totalmente naturali.

Infine consiglio un “giro panoramico” a partire dal Lago di Misurina in direzione di Cortina, passando dal Passo Cimabanche a 1.529 m tra il massiccio della Croda Rossa d’Ampezzo a nord e quello del Cristallo a sud.

Collega Cortina D’Ampezzo lungo la Val di Landro e Dobbiaco per ricongiugersi con la Val Pusteria. Il Passo di Falzàrego (deriva dal ladino fàlza régo, ossia “falso re”) 2.109 m è un valico alpino del Veneto, in provincia di Belluno, che collega Cortina con la Strada Statale 48 delle Dolomiti. Infine situato pochi chilometri il Passo di Valparola a ben 2.192 m.

Se avete la fortuna di andarci in moto è davvero un bellissimo itinerario, oppure in macchina fermandovi per fotografare il paesaggio circostante. Ogni Passo offre delle aree di sosta in cui potersi fermare per mangiare, fotografare il paesaggio oppure seguire i sentieri per le passeggiate nei dintorni.

Tag:, , ,