“La vita è una combinazione di pasta e magia!”. Federico Fellini.

Ricordo come fosse ieri la prima volta che io e mio marito abbiamo festeggiato insieme il Natale. Dai suoi, alla Vigilia: le tartine dolci con burro e  il salmone affumicato, i gamberoni di mio suocero, divini. E la crema al mascarpone, di quella ne voglio tanta, tantissima.

Adesso che siamo diventati grandi, tocca anche a  noi cimentarci con portate e tavole imbandite.

Tra ricette tradizionali e innovative, vegan ok e gluten free ormai il web offre migliaia di ricette con cui confrontarsi e sbizzarrirsi. Io apprezzo molto due varianti molto diverse tra loro di menù Natalizio: la smart foodie – menù  di Marco Bianchi e il classicoelegante – glamour di Chiara Maci. Ma poi, in realtà sfrutto tantissimo anche le ricette semplici e gustose di Misya Ricette.

Quest’anno però ho provato a fare una ricerca più accurata.

Mi sono detta: ci fosse una proposta elegante e raffinata, uno di quei pacchi che ti arrivano a casa tante belle cosine stuzzicanti, tutte belle infiocchettate in un packaging delizioso, che mangeresti anche quello, una di quelle proposte che al #alprimocipensoio e dici alla suocera #siquestolhofattoioanchesesembraimpossibile (e in effetti è impossibile). Ecco c’è.  E’ mangereccio. E Godurioso.

Si chiama Maggioni Party e di solito offre un servizio catering per ogni genere di evento, ma a Natale  propone anche  un servizio di  gastronomia take – away speciale con il menù di Natale 2018.

Funziona che:

Guardi il sito, scegli le portate che ti interessano dall’antipasto al dolce e ne acquisti quante porzioni vuoi tu.

Puoi fare #unougualepertutti oppure  #tuttidiversipertutti , ma anche #aciascunoilsuo.

Ritiri il 24 dicembre e consumi la sera o il giorno dopo. Hai la lista degli ingredienti, ha i tempi e le temperature per scaldare e gustare. In pratica, hai lo chef a casa!

Gli ordini si possono fare entro il 19 Dicembre, mentre il ritiro è esclusivamente per il 24, per avere tutto freschissimo.  

Noi abbiamo chiacchierato con Giulia e le abbiamo chiesto uno speciale dello speciale: un menù bambino, buono come quello per i grandi ma pappato e apprezzato anche dai più piccini.

Perché si sa, in queste occasioni i più piccoli spesso storcono il naso.

Giulia ci ha proposto un mini – menù e poi ci ha fatto un regalo.

  • Le lasagne del bosco:  lasagne verdi con ragù bianco e briciole di salsiccia;
  • Gnocchetti di castagne con fonduta al bitto, timo e maggiorana: dolci e saporitissimi per i giovani palati più addestrati;
  • Spicchi di patate viola al forno: ovverosia patatine al forno viola!!!
  • e dulcis in fundo … Sacher all’arancia: super cioccolatosa e non alcolica, ma anche volendo proprio esagerare il classico tiramisù di Natale.

(e se proprio non vuoi usare il take – away, di sicuro puoi prendere spunto!)

Infine, ecco un tocco davvero semplice e festoso: cosa c’ è di più bello di far partecipare i nostri bimbi ai preparativi per questa grande festa?

Ecco dunque un tutorial per piegare il tovagliolo ad Alberello.

Provare per credere, nulla è meglio del tempo buono trascorso con i nostri bimbi!

Tag:,