Lavoretti di Pasqua home-made

13 Aprile 2019Manuela Giuby

Oggi è uno di quei giorni di primavera che preferisco. Piove, il cielo è scuro e minaccioso. Eppure la luce è nitida e chiara. L’aria è fresca,  ma mite. Camminando tra le pozzanghere fino alla scuola materna si vedono qua e là magnifiche esplosioni di colore, i fiori. Pasqua si avvicina, e si comincia a contare all’indietro per la fine delle scuole e l’arrivo dell’estate, delle Vacanze e del mare. 

La primavera e la Pasqua mi paiono sempre meno accoglienti dell’avvento e del Natale,  ma, devo ammettere, che nascondono una promessa prodigiosa, che i bambini sentono e attendono, di anno in anno. E così, grazie ai miei bambini e alla loro disponibilità, ho imparato ad attendere anch’io  questa festa e a farle spazio, negli angoli di casa, con i lavoretti fatti insieme ai miei bambini.

Noi abbiamo un enorme openspace che ospita cucina e sala da pranzo e al centro ci campeggia un enorme tavolo di legno chiaro. E’ la tavola delle feste, quelle con i nonni e gli zii e gli amici e le scorribande di bambini tutti intorno. Vogliamo farlo diventare un rito, il “fare da noi”. Perché quella tavola sia accogliente come vogliamo esserlo noi. Così quest’anno i lavoretti di Pasqua sono tutti dedicati alla tavola di Pasqua, appunto. Tovaglia decorata home made, centro tavola, segnaposto. Dunque, dopo tutte queste premesse, all’opera!

Tovaglia decorata con le manine dei bambini:
ho acquistato su Amazon una tovaglia rettangolare bianca, 100% cotone, delle dimensioni del mio tavolo (il mio è 12 coperti), ho ricalcato su alcuni cartoncini sottili le manine dei miei bimbi (che in tutto sono otto, dunque due per ogni angolo), poi ho ritagliato le sagome che ho ottenuto il più precisamente possibile. Con le sagome ricavate o disegnato le manine dei miei bimbi ai 4 angoli della tovaglia con dei pennarelli da tessuto permanenti colorati (anche questi acquistati su Amazon alla voce12: Vernice acrilica pennarelli permanenti + 6 stencil. Atossica, reversibile, impermeabile, per uso in ceramica, rocce, plastica, metallo, smalto, cartone, carta, tela, tessuto, legno, vetro e molto altro …).  Poi all’interno di ogni manina ogni bimbo ha scritto quello che desiderava … il proprio nome e un cuoricino Matilde, il nome e il martello di Thor Pietro, il nome in azzurro Maria e Adele il nome e un ghirigoro che tradotto sarebbe: bswzrrssw). Al centro della tovaglia ho scritto questa frase de Lo Hobbit: “Se un maggior numero di noi stimasse cibo, allegria e canzoni al di sopra dei tesori d’oro, questo sarebbe un mondo più lieto”. Ho tenuto i pennarelli a portata di mano e non escludo che il giorno di Pasqua non chiederemo ai nostri ospiti di lasciare traccia della giornata vissuta insieme. Una frase, una firma e poi infine il codice festa Pasqua 2019. 

Pinterest

Per il centro tavola:
ho trovato sempre su Amazon un’ampia scelta di cestini da pic – nic in vimini e ne ho scelto uno piuttosto piccolo, rivestito di stoffa a fiorellini.

Dentro metterò un bel mazzo di fiori recisi (margherite, ranuncoli o tulipani ecc) abitati da una nidiata di pulcini e coniglietti pompon.  Per realizzarli occorre un gomitolo di lana gialla e un gomitolo di lana bianca, un cartoncino bianco, pannolenci rosa, occhietti, forbici, colla vinavil o colla a caldo. Esistono numerosissimi video tutorial tutorial per realizzare i pompon, io ho seguito quello di Mary j Handmade.  Semplice e chiaro. Poi con i bimbi abbiamo messo gli occhietti e con il pannolenci ho realizzato le orecchie dei coniglietti e il musetto. A lavoro finito metterò i pulcini e i coniglietti nel cestino insieme ai fiori e il gioco è fatto!

Pinterest

Per i segnaposto ho addirittura tre possibilità!
Nessuna di queste è farina del mio sacco, sono infatti idee che ho rubato a Paola, una mia amica. Lei lavora nel paradiso delle oggetti da cartoleria -addict, la “Mr. Paper di Varese” due di queste idee sono shabby-chic fashion, la terza invece è semplice e a misura di bambini.

Il vasetto con le rose stabilizzate: semplicissimi vasetti con dentro una rosellina stabilizzata e un nastrino per decorare l’apertura. Loro li vendono già pronti, ma volendo si possono fare a casa con quello che si ha. Per esempio io credo che li farò con gli ovetti di cioccolata. Ad ognuno un colore coordinato con il fiocchetto, oppure è meglio tutti di un colore?

Le carotine di stoffa con ciuffetti di spago: Colori pastello. Deliziose. Ecco, loro le amo. Si mettono sul piatto con un cartellino con il nome dell’invitato. Fossero vere, le mangerei.

L’ovetto coniglio: occorre un uovo sodo, un pennarello acrilico per fare occhietti e musetto e un tovagliolo di stoffa da arrotolare su se stesso e da posizionare attorno all’uovo come fossero le orecchie di un coniglio. Si fissa tutto con lo spago. Il risultato è questo: 

Che ne dite? Vi sembrano delle buone idee?

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post Precedente

Addio al Bonus Baby Sitter 2019

12 Aprile 2019

Prossimo post

Come organizzare l'armadio dei bambini

15 Aprile 2019