Idee regalo per la Festa del Papà

7 Marzo 2019Manuela Giuby

Tutte le volte che vado dal pediatra per i miei bimbi mi capita di sbirciare la sua scrivania. Lo facevo sin da piccola nell’ufficio del mio papà. Sulla sua scrivania, in cornice, c’ero io, tonda e sdentata, (im)perfetta seienne alle prese con il crescere. Mi piaceva sapermi sempre lì con lui. 

Non a caso, ancora oggi, sbirciando foto di famiglia o fermacarte di sasso dipinto o lavoretti alle tempere, mi gusto tutta la tenerezza a cui mi fanno pensare: i bacetti al mattino a papà che sanno di dopobarba e i rientri alla sera con le cravatte allentate e le camicie sciupate. 

Il 19 Marzo è la Festa del papà, e proprio per quella occasione, gli asili nido, le scuole materne, le mamme innamorate e i bimbi teneramente devoti ai loro papà contribuiscono a rinnovare la sfilata di gingilli e  di ricordi da esporre generosamente in ogni dove.

Io, che non amo particolarmente le ricorrenze (e a dire il vero, e per lo stesso motivo neanche i saldi, ahimè!), perché mi sembra che producano sentimenti in scatola e momenti da ricordare in serie da cento, da quando sono diventata mamma, mi sono dovuta ricredere. Perché non esiste nulla al mondo di più bello del sorriso dolce e felice di chi si ama. 

E in più la Festa del papà è una festa doppia, perché si festeggia sia il nostro papà sia il papà dei nostri bimbi.

Del mio papà ricordo le gare a leggere romanzi di Natalia Ginzburg sul lettone, le passeggiate in un boschetto ricco di fragoline di bosco e le scorribande tra i vagoni del treno tra Varese e Milano. E a questi ricordi si avvicinano oggi le facce uguali a mio marito dei miei bimbi, i suoi meravigliosi risvegli giocherelloni mentre io mi nascondo dentro al caffè tutta arruffata, i discorsi seri di quando “l’hanno combinata grossa” e le domeniche lunghe, da divano e filmetto intanto che la mamma piega i panni. 

E’ per questo che adesso i regali hanno il sapore della vita bella, quella che non ti aspettavi e invece c’è. 

Oggi a casa nostra la festa del papà è una festa in piena regola, con torta, candeline, regalini, biglietti e anche il regalo vero, quello da scartare. 

Abbiamo imparato che ogni  anno ha il suo regalo, perché ogni anno il papà si è incamminato in una avventura diversa. C’è l’anno della tenerezza e quello dello scherzo, c’è l’anno originale e quello del fatto a mano. 

Ecco alcune idee, tra pensierini carini e regali homemade. 

  • Per i neo papà che aiutano le mamme, alla voce “regalo festa del papà” su Amazon compare un delizioso body di cotone con scritta: Buon prima festa del papà seguita da un bel cuore rosso. Che uno solo è un po’ pochino, quattro o cinque valgono sorrisi dopo ogni cambio pannolino. Dopo questi, li vorranno così personalizzati  anche nonni e zii. 
  • Sullo shop di Olallà , un regalino green, utile, personalizzabile, originale e persino low cost … un portachiavi in legno rettangolare con l’incisione “Papà” e con un piccolo cuoricino con il nome del proprio figlio. Per quelli che intanto che aprono la porta di casa, aprono anche il cuore. 
Olallà
  • Su Troppotogo si trova un regalo ironico per i papà – eroi … l’accappatoio di Superman. Per quelli che la mamma e figli il papà lo guardano con gli occhi a cuore.
  • Infine il mio preferito. Su Micuento si trova la favola personalizzabile. Da leggere insieme, la sera, prima di fare la nanna. O da mettere in valigia, per i papà spesso in trasferta. Così prima di dormire si è vicini anche se lontani. 
Micuento

Se invece per questa occasione preferite regali homemade, eccone alcuni davvero semplici da realizzare, ma di sicuro effetto. 

  • La manina portachiavi: imprimete su un cartoncino l’impronta colorata della manina del vostro bimbo, poi ritagliatela e plastificatela. Fate un piccolo forellino in cui inserire un anello portachiavi, e il gioco è fatto! Se i bimbi sono tanti, fate tante manine! Sarà più difficile smarrire le chiavi!
  • La tovaglietta americana: su un cartoncino colorato ritagliate una tovaglietta rettangolare delle misure 50 x 35. Decorate il cartoncino con disegni dedicati al papà o alcune foto di tutta la famiglia o immagini dello sportivo preferito o con il simbolo della passione della sua passione. Plastificate  con una carta trasparente adesiva piuttosto spessa. Il gioco è fatto. E piano piano si può decidere anche di comporre il set da colazione per tutta la famiglia, aggiungendo la tovaglietta per la mamma e quella per i bimbi. A ciascuno il suo. E per pulire la tovaglietta basterà usare una spugna inumidita.
  • Il blocchetto dei sogni: segnare su un blocchetto numerato per la lotteria (si trova in cartoleria o su Amazon) 100 attività e momenti per e con il papà. Per esempio un buono per un bagno caldo, un buono per uscita al cinema o per una colazione al bar, per una cena dedicata, per una gita nel suo posto preferito ecc. Praticamente cento piccoli regali in uno! Fatti del tempo speso insieme. Impagabile!
  • Ed infine un regalo che ho copiato dai regali di San Valentino di Raffaella Caso e dal blog Babygreen il barattolo dei ricordi. Occorre un bel barattolo di vetro, di medie dimensioni, dentro cui mettere i biglietti del cinema o di una visita al museo dove siete stati insieme, o una foto che incornicia un momento indimenticabile  o un bigliettino tenero … o qualsiasi oggetto che sia in realtà segno di un ricordo condiviso. Una volta chiuso e decorato il barattolo sarà un fermacarte da scrivania decisamente originale e romantico.

Sbizzarritevi! E a buona festa del papà!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post Precedente

Incinta durante il colloquio di lavoro: la futura mamma ha qualche obbligo informativo?

1 Marzo 2019

Prossimo post

Se il secondo figlio arriva durante un periodo di aspettativa non retribuita?

8 Marzo 2019