Lo ammetto, preferisco tablet, smartphone e computer al posto di pentole, fornelli e mestoli. La vita frenetica da freelance non mi ha mai permesso di dedicarmi alla cucina, sempre di corsa, pranzi a orari improbabili e spesso un panino al volo non sono il binomio perfetto di: cucinare con amore.

Da qualche mese convivo con il mio fidanzato Jacopo e sarà che finalmente ho, anzi abbiamo, una cucina tutta nostra e quindi anche la voglia di sperimentare e cucinare è finalmente arrivata!

Lui è decisamente molto più bravo di me, infatti anche durante la gara in DolceCasa cameo ha stupito la giuria per l’originalità del suo piatto.

Soprattutto nel weekend riusciamo a ritagliarci qualche momento assieme ai fornelli, ed è divertente. Jacopo è molto paziente e riesce a insegnarmi i suoi trucchetti per rendere ogni piatto buono e gustoso.

Sfortunatamente avendo molte intolleranze alimentari spesso è difficile trovare un piatto che possa mangiare senza problemi, ma questo non è un limite anzi mi permette di “provare” anche nuovi sapori e alimenti che magari non ho mai mangiato con tanto interesse, come il farro, le lenticchie e tanto pesce.

Non voglio divagarmi troppo e quindi torniamo alla gara #ilmiobudinocameo, che più di una gara è stata una giornata davvero divertente in compagnia delle altre blogger, oltre che del mio fidanzato.

La nostra “sponda” è stata la più caotica e divertente, Chiara è riuscita a cucinare un dolce perfetto, partecipando almeno a tre riunioni telefoniche e gestendo altrettanti progetti. Jacopo si è districato tra il suo piatto, il mescolare il mio budino e dispensare consigli e suggerimenti alle partecipanti della gara. Addirittura, mentre Chiara era al telefono, per evitare che il suo budino si bruciasse allungava un braccio, in soccorso, per mescolare anche il suo.

Poi c’era Carlotta che ha tentato più volte di cucinare un ananas esclamando “Ha lo stesso sapore di una medicina…” e così ha capito che forse non era il caso, e poi c’ero io che per l’occasione ho scelto di realizzare due dolcetti gustosi.

Una “Bella Elena” con base di confettura di pere, uno strato di budino al cioccolato e uno strato di ribes in superficie. Servito fresco è davvero molto saporito. L’altro dolcetto invece è un budino al cioccolato con lamponi, scaglie di mandorle e chicchi di caffè.

Due ricette facili e veloci da realizzare, perfette per una cena tra amici e da abbinare a un bicchierino di Porto.

La gara si è conclusa con la premiazione delle tre Miss: creatività, bellezza e bontà.

Cameo_budini_21 Aprile_evento_0

Cameo_budini_21 Aprile_evento_41

Cameo_budini_21 Aprile_evento_52

Cameo_budini_21 Aprile_evento_88

Tag:, , , ,